Una chiacchierata con Paolo Bergamo, Senior Vice President di Salesforce

L’occasione… il webinar organizzato da AUSED, che ha visto la presenza di USFIT come sponsor dell’evento, ci ha permesso di identificare alcuni aspetti strategici che Salesforce sta finalizzando: Paolo Bergamo ci ha illustrato i vari temi.

Salesforce ha affrontato l’emergenza COVID-19 incoraggiando lo Smart Working. L’idea geniale è stato un cambio di paradigma, utilizzare una piattaforma organizzata per gestire clienti per la gestione dei dipendenti: di qui la nascita di Work.com. Il risultato è stato straordinario, l’adozione interna incredibile tanto che ora la piattaforma è disponibile i clienti Salesforce.
La situazione della pandemia del COVID-19 ha imposto la cancellazione dell’evento fisico del Dreamforce a San Francisco. L’evento sarà on-line (Dreamforce to you) e verrà segmentato e customizzato direttamente dalla Salesforce per fornire ai partecipanti un’esperienza personalizzata basata sui loro interessi.
Einstein Voice fa parte del più grande mondo della piattaforma Einstein di AI (Artificial Intelligence) ed è l’ennesimo punto di contatto per l’interazione con il cliente. Paolo ha illustrato le prerogative dell’infrastruttura tecnologica sottostante che di totale proprietà di Salesforce, sviluppata e gestita internamente, sia nella parte ideativa di algoritmi previsionali e di ottimizzazione che nella parte di machine learning puro.

L’Italia, grazie anche suggerimenti di Paolo al board, è diventata un asset fondamentale nella crescita esplosiva di Salesforce: 1° paese per crescita nel mondo per un anno e 1° paese per crescita in EU nell’anno successivo. L’Italia presenta grandi spazi di crescita in merito alla Digital Transformation ed il tessuto di piccole / medie aziende (PMI) può essere il vero serbatoio di opportunità per il colosso di San Francisco.

Il volume di dati che le aziende stanno acquisendo stanno diventando sempre più importante, ora ormai si parla di Data Lake. L’acquisizione strategica di MuleSoft e Tableau ha permesso alla Salesforce di offrire un asset performante ai clienti che possa monetizzare i dati processati a livello aziendale, oltre che rendere il processo decisionale a livello manageriale sempre più basato su dati ed analisi.
Salesforce è da sempre sta impegnata nel sociale e ha aggiunto un ulteriore tassello finanziando ad alcune iniziative per la sostenibilità ambientale come:
  • One Trillion Trees, un’iniziativa di 1t.org per conservare e piantare 1.000 miliardi di alberi entro il 2030
  • aver convertito i propri data center per essere Carbon Neutral (alimentati da fonti rinnovabili)
  • offrendo una piattaforma per la verifica dell’impatto ambientale della propria azienda chiamata Sustainability Cloud.

Categories:

Comments are closed